Progetto A.D.I.

Il Progetto dell' "A.D.I." (Assistenza Domiciliare Integrata) è composto dalle seguenti aree, descritte nel menù accanto:

  • Rapporti con le famiglie
  • Qualità nell'offerta dei servizi
  • Collaborazione in atto sul territorio

Rapporti con le famiglie

Motivazioni:

come richiesto dalla stessa A.T.S., non essendo più presente il referente del Distretto (Case Manager), la Sandonato, quale struttura accreditata, si pone come prima informatrice delle diverse assistenze che si possono ottenere dai servizi presenti sul territorio (richiesta ausili, iter burocratico per inoltro domanda di invalidità, esenzioni, richieste contributi, hospice, sad comunale, volontariato, etc…) .

Obiettivi/risultati attesi:

sostenere la famiglia e di conseguenza il malato.

Modalità di attuazione:

gli utenti verranno informati verbalmente per quanto riguarda i servizi presenti sul territorio e offerti dalle altre strutture attraverso la distribuzione del seguente materiale, per i servizi offerti dalla Sandonato:

  • brochure societaria per la presentazione di tutte le attività svolte (C.D.I. e Consultorio Familiare);
  • brochure A.D.I. per la presentazione del servizio e modalità di attivazione;
  • calendario.

Tempi di attuazione:

le informazioni vengono date al primo accesso.


Collaborazioni sul territorio

Motivazioni:

migliorare la comunicazione tra i diversi servizi socio assistenziali presenti sul territorio (ASST, ATS, MAP, Comuni, Ospedali, servizi di volontariato).

Obiettivi/risultati attesi:

migliorare l’assistenza ai malati, dando risposte adeguate e tempestive alle famiglie, abbattendo le barriere burocratiche.

Modalità di attuazione:

contatti  telefonici e verbali, nonché incontri programmati con MAP, Assistenti Sociali, etc…..